Pentola a pressione, pro e contro

La pentola a pressione è tornata di moda nel corso degli ultimi anni, spinta dalle nuove necessità di una vita sempre più all’insegna del dinamismo, che obbliga quindi a correre a causa dei tempi sempre più compressi. Servono quindi strumenti per l’uso quotidiano in grado di far risparmiare preziosi minuti, come fa appunto la pentola a pressione riducendo praticamente alla metà i tempi necessari per cuocere gli alimenti rispetto a quella tradizionale.
Andiamo dunque a vedere i pregi e i difetti di questo strumento di cottura, per capire se sia il caso di acquistarne una o meno.

Pregi e difetti

Tra i pregi della pentola a pressione, oltre a quello relativo al tempo, occorre mettere in rilievo:

  • risparmio di energia conseguente dai tempi ridotti di cottura, tali da riversarsi sulla bolletta elettrica;
  • la distruzione di sostanze nocive presenti nel seme crudo dei legumi derivante dalle alte temperature.

Tra i difetti va invece segnalato il fatto che non tutti i cibi possono essere cucinati in questo modo. Va comunque segnalato che la perdita di vitamine segnalato da alcuni in effetti non corrisponde a verità, in quanto se la temperatura più elevata rispetto alla cottura tradizionale può arrecare danni in tal senso, essi vengono ad essere contenuti dalla riduzione dei tempi necessari al procedimento.

Come scegliere la propria pentola a pressione

Naturalmente basta recarsi in una rivendita per accorgersi del notevole numero di modelli messi a disposizione dalle case produttrici. Una varietà di prodotti che può ingenerare confusione e rendere più complicata la scelta finale.
Per capire meglio l’argomento, il nostro consiglio è di consultare gli articoli presenti in pentola-pressione.it, sito che affronta il discorso dal punto di vista tecnico con notevole chiarezza aiutando infine a capire meglio i fattori che dovrebbero caratterizzare la nostra scelta.
Altro consiglio che ci sentiamo di dare, è poi quello relativo alla necessità di rivolgersi ad un marchio già conosciuto per l’acquisto di una pentola a pressione. A consigliare in tal senso sono soprattutto due circostanze:

  1. i brand devono tutelare il loro nome e quindi non immettono sul mercato prodotti difettosi, proprio per non andare ad inficiare la rendita di posizione di cui godono grazie al controllo di qualità esercitato in ogni fase della produzione;
  2. le aziende più grandi sono in grado di assicurare soluzioni rapide e soddisfacenti in caso di difetti riscontrati o guasti intervenuti ai loro prodotti a causa dell’uso, vantando diramazioni commerciali sul territorio adibite all’uso.