I sistemi di protezione in un tappeto elastico: rete, molle e imbottitura

Non tutti sanno che il tappeto o trampolino elastico non è soltanto un gioco da bambini (più o meno cresciutelli) ma uno sport assurto a disciplina olimpica sul finire degli anni Novanta. Questo perché questo attrezzo, il cui uso diverte e rilassa dando a chi salta un senso di piena libertà, è anche uno strumento ginnico per allenamenti ed esercizi agonistici. Limitandoci all’impiego ludico e amatoriale del telo da salto e lasciando da parte il suo utilizzo in campo sportivoi bisogna, innanzitutto, focalizzare l’attenzione sulla sicurezza del prodotto, in quanto pur essendo un gioco potrebbe diventare pericoloso se non ci si attiene a norme comportamentali o non si verifica l’idoneità del prodotto anche in termini di test e omologazione. In questa prospettiva si deve verificare la qualità di tre elementi di protezione: la rete, le molle e l’imbottitura. Quando si parla di sicurezza di un tappeto elastico la rete di protezione è indispensabile ed è fondamentale che sia realizzata con i crismi di massima qualità.

La cosa migliore è montarla sempre nella parte intermedia fra il telo da salto e le molle, impedendo di urtarle mentre si salta. Di solito, la rete di protezione si può aprire o chiudere tramite una cerniera lampo che consente l’accesso all’area della struttura flessibile. Generalmente una buona rete protettiva, realizzata in materiale plastico o in resina, deve avere un’altezza minima di 1,80 metri per poter assolvere al suo compito di preservare da eventuali cadute o incidenti durante l’utilizzo del tappeto. Alla rete di protezione si accompagna l’imbottitura, una sorta di rivestimento che funge da cuscinetto per non urtare le giunture o le molle metalliche. Se i ganci metallici o le molle non sono rivestite di specifiche imbottiture c’è il pericolo che vi si vada a sbattere facendosi male. Questi tipi di imbottitura si vendono anche separatamente se non presenti nel modello originale o nel caso si dovessero usurare col tempo e necessitano di sostituzione.

Si tratta di cuscinetti imbottiti, perfettamente adattabili alla struttura del telaio, che calzano a molle e giunture rendendo l’impatto più morbido e indolore. A proposito di molle sono gli elementi alla base del buon funzionamento del tappeto elastico, come si può evincere dal sito sceltatappetoelastico.it . Sono proprio loro che, collegando il telo al telaio, ammortizzano il movimento del salto e del conseguente rimbalzo. Realizzate in leghe metalliche, sono di diverse misure a seconda del tipo e delle dimensioni del tappeto, anche queste col tempo possono usurarsi, soprattutto se l’uso dell’attrezzo è frequente, ma possono essere sostituite con molle nuove facilmente reperibili in commercio.