Gli elementi fondamentali per scegliere una macchina sottovuoto

Quando si sceglie una macchina sottovuoto è rilevante il lavoro eseguito dalla pompa della stessa macchina, che è quel meccanismo che consente di poter aspirare l’aria dal sacchetto oppure dal contenitore laddove sarà inserito l’alimento da dover conservare, andando a creare proprio il vuoto.

I valori del vuoto.

In particolare, per le macchine sottovuoto si tratta di pompe a membrana, più grande sarà il valore del vuoto, più piccola sarà il quantitativo di aria che resterà a contatto con l’alimento sottovuoto, e quindi sarà superiore la sua capacità di potersi conservare nel tempo. E’ possibile trovare il valore del vuoto espresso in varie maniere:

-potenza di aspirazione;

– depressione massima;

-valore del vuoto.

Il valore del vuoto è espresso in mbar, e viene espresso con segno positivo e con segno negativo, come per esempio una macchina che aspira a -800 mbar, rispetto a 1000 mbar lascia nel sacchetto 200 mbar. Se invece aspirasse a -900 mbar ne lascerebbe nel sacchetto 100 mbar.

Se si cerca un modello che conservi  nel tempo il cibo si dovrà optare per una macchina sottovuoto dotata di una buona potenza di aspirazione, i modelli con  bassi valori del vuoto si aggirano a circa 500/600/700 mbar.
Attualmente, tante macchine sottovuoto sono dotate di aspirazione intorno agli 800 mbar, si tratta di un dato nominale, ovvero teorico, dato dai produttori delle pompe a membrana, in pratica ci sono tante variabili che vanno ad influenzare il livello di vuoto che si creerà nel sacchetto.

I migliori valori sono quelli che più si avvicinano al valore del vuoto assoluto, ovvero 0. Valori del vuoto che tendono ad avvicinarsi a tale valore sono ottenibili soltanto con macchine molto professionali e non ad utilizzo domestico.
Ulteriori considerazioni relative alla pompa riguardano:

-doppia pompa, alcune macchine dispongono di ben due pompe che hanno il vantaggio di distribuire il carico di lavoro per eseguire il vuoto sollecitando di meno una pompa singola, questo vuol dire maggiore durata della macchina nel tempo;
-portata, espressa in l/min o dm3/min. Il valore va ad esprimere la velocità con cui sarà aspirata l’aria dal sacchetto o nel contenitore. Più grande sarà la portata, più grandi saranno le prestazioni della pompa e la relativa velocità con la quale la macchina eseguirà il sottovuoto, ma non sempre un alto valore della portata è ciò che serve: una bassa portata farà in modo che la macchina vada ad aspirare in modo più lento l’aria dal sacchetto, e questo aiuterebbe a conservare alimenti fragili oppure tanto succosi, perchè il liquido uscente dagli alimenti andrà a salire lungo la busta in modo lento a differenza di una macchina con una maggiore portata. Sul sito www.macchinapersottovuoto.it tanti approfondimenti.