Mese: novembre 2019

Cuscini per cervicale, migliori marche a confronto

Per chi soffre di cervicalgia sul mercato è possibile trovare un’enorme varietà di cuscini ad hoc per alleviare il fastidio soprattutto nelle ore notturne. Non sempre la scelta è facile, dovendosi destreggiare fra i modelli presenti in commercio, un valido aiuto può venire dalla consultazione del sito www.cuscinipercervicale.it. Un orientamento può essere dato dal brand, in quanto trattandosi di prodotti terapeutici una buona marca può fare la differenza in fatto di sicurezza ed affidabilità, Per andare sul sicuro si possono acquistare cuscini per cervicale di case produttrici specializzate, come Tempur, Marca Piuma 1 Guamemond, Sissel, MyMemory Linz, Venix Soft e Baldiflex.. Si tratta, ovviamente, di suggerimenti di massima, in quanto poi sarà il gusto e il bisogno soggettivo a guidarci nella scelta del miglior cuscino per cervicale, caso per caso. Sul prezzo, parlando di salute, meglio essere di manica… Leggi Tutto Continua a leggere

Cuffie, la differenza fra elettrostatiche e dinamiche

Uno dei fattori variabili nella suddivisione delle cuffie è il carico acustico, che cambia a seconda se si parli di modelli aperti, semi-aperti o chiusi. Le cuffie aperte sono meno isolanti rispetto alle altre e hanno il difetto di trasmettere un audio ‘sporcato’ da eventuali interferenze esterne, pur godendo di un vasto pubblico di ‘fans’ che le preferiscono alle chiuse, più isolanti e da utilizzare anche in ambienti pubblici senza arrecare disturbo. A differenza delle cuffie aperte, i modelli chiusi hanno un potere isolante maggiore da eventuali rumori esterni, mentre le cuffie semi-aperte sono una via di mezzo, un trait d’union che riassume pregi e difetti dell’una e dell’altra tipologia. In base alla tecnologia costruttiva del trasduttore le cuffie si classificano in elettrostatiche e dinamiche. Le prime, preferite da un esercito di audiofili, sono pressoché monopolizzate dal marchio Stax e… Leggi Tutto Continua a leggere