Mese: gennaio 2019

Guida agli spazzolini elettrici di ultima generazione

Molti modelli di spazzolino elettrico sono potenziati con funzioni moderne ed avanzate che assicurano una più completa cura della bocca, aiutando a migliorare la qualità del nostro spazzolamento quotidiano. Queste funzioni permettono un trattamento più mirato per alcune problematiche diffuse: gengive facilmente infiammabili, problemi di tartaro e alitosi, grazie a funzioni dedicate e ad una forte personalizzabilità del dispositivo. Spazzolini elettrici: funzioni aggiuntive Ognuna di queste modalità è appositamente calibrata per affrontare in modo efficace le diverse necessità dell’utente. Andiamo ad analizzarle nello dettaglio: Denti sensibili: questa funzione, grazie ad un lavoro a bassa velocità di setole e testina permette di effettuare una pulizia più delicata ma ugualmente efficace. Modalità sbiancante: questa modalità alterna diverse intensità di spazzolamento per un effetto lucidante sulla superficie dentale. E’ utile anche nel trattare le macchie sulla facce dentali provocate da… Leggi Tutto Continua a leggere

La culla per neonato: attenzione alla sicurezza

La culla per neonato è un prodotto che necessita di una discussione preliminare, proprio per il delicato compito che ne caratterizza la costruzione, quello di consentire al piccolo di riposare senza correre alcun rischio. Il richiamo è naturalmente alla SIDS (Sudden Infant Death Syndrome), termine che sta ad indicare il fenomeno delle morti in culla, ancora molto preoccupante, nonostante i numeri in calo delle ultime rilevazioni. Quando si opta per una culla, il primo discorso da affrontare è proprio quello della sicurezza, che può essere affrontato per mezzo di una serie di stratagemmi e accorgimenti che sono in grado di limitare i rischi. Andiamo a vedere quali. Gli accorgimenti per limitare i rischi Per poter avere qualche sicurezza in più, in tema di sicurezza dei piccoli, sono proprio gli esperti a dare preziosi consigli. Tra i quali ricordiamo: il Leggi Tutto Continua a leggere

I tanti usi del forno a microonde

Del forno a microonde si parla molto, spesso del tutto a sproposito. Accusato di essere cancerogeno, senza veri riscontri scientifici, questo strumento per la cottura può invece rivelarsi utilissimo in cucina per una lunga serie di usi che pure pochi conoscono. Andiamo a vedere in quali modi usarlo al meglio per trarne ulteriore vantaggio. Forno a microonde, come usarlo Pochi sanno che l’utilizzo del microonde è in grado di aiutare anche nella preparazione delle spremute. Basta infatti scaldare velocemente il frutto nel forno per spingerlo a rilasciare una maggior quantità di succo e con meno fatica. Anche il latte, alla mattina, può giovarsi notevolmente di un trattamento simile, direttamente in tazza e quindi senza alcun bisogno di sporcare il tradizionale pentolino per poterlo riscaldare. E ancora, è possibile essiccare le erbe aromatiche colte nel giardino, oppure togliere l’umidità Leggi Tutto Continua a leggere

Macchina del pane, meglio preferire le macchine più sicure

La macchina del pane è sempre più affermata, anche in Italia, ove pure il consumo di questo alimento è una vera e propria tradizione all’interno della dieta mediterranea. Se da un lato Coldiretti ormai da tempo lancia l’allarme su un consumo sempre più ridotto di pane, a proposito del quale ci si dovrebbe interrogare proprio in relazione alla caduta di qualità che ne è alla base, dall’altro va infatti registrata la presenza sempre più larga di questo macchinario nelle nostre case, segno evidente della validità che ne permea l’idea di fondo, ovvero avere pane fresco disponibile quando lo si desideri. Una idea che si va ad aggiungere ad un portato della vita moderna, ovvero la pratica mancanza di tempo che costringe molte persone a non poter ovviare in maniera adeguata ai rifornimenti alimentari per tempo. Molti consumatori, stanchi magari… Leggi Tutto Continua a leggere

Pentola a pressione, pro e contro

La pentola a pressione è tornata di moda nel corso degli ultimi anni, spinta dalle nuove necessità di una vita sempre più all’insegna del dinamismo, che obbliga quindi a correre a causa dei tempi sempre più compressi. Servono quindi strumenti per l’uso quotidiano in grado di far risparmiare preziosi minuti, come fa appunto la pentola a pressione riducendo praticamente alla metà i tempi necessari per cuocere gli alimenti rispetto a quella tradizionale. Andiamo dunque a vedere i pregi e i difetti di questo strumento di cottura, per capire se sia il caso di acquistarne una o meno. Pregi e difetti Tra i pregi della pentola a pressione, oltre a quello relativo al tempo, occorre mettere in rilievo: risparmio di energia conseguente dai tempi ridotti di cottura, tali da riversarsi sulla bolletta elettrica; la distruzione di sostanze nocive presenti nel seme… Leggi Tutto Continua a leggere

Scopa elettrica: Dyson rivoluziona il settore

Le pulizie di casa possono rappresentare una incombenza non molto piacevole, soprattutto a chi non piaccia molto l’idea di usare una scopa tradizionale. L’alternativa offerta dalla tecnologia è quella derivante dalla possibilità di usare un aspirapolvere tradizionale, un robot aspirapolvere o una scopa elettrica. Tutte le scelte sono a lungo state caratterizzate da alcune controindicazioni: l’aspirapolvere è considerato troppo pesante e complicato da manovrare in spazi angusti, il robot aspirapolvere può avere problemi in termini di autonomia e la scopa elettrica può a sua volta non avere la necessaria forza aspirante, soprattutto nel caso in cui sia senza filo. Proprio il settore delle scope elettriche senza filo è stata però di recente rivoluzionata da Dyson, il produttore già noto per aver inventato l’aspirapolvere ciclonico e senza sacco. L’azienda ora ha inferto un nuovo duro colpo alla concorrenza, varando una… Leggi Tutto Continua a leggere

L’evidente utilità del contapassi

Quanti passi occorre fare nel corso della giornata, per conservare al meglio la propria forma fisica? La domanda è rimbalzata negli ultimi tempi dopo la pubblicazione di un rapporto secondo il quale gli ormai famosi 10mila passi che andrebbero fatti ogni giorno all’uopo non basterebbero. Sarebbero anzi 15mila il minimo necessario per raggiungere lo scopo prefissato, un livello che troppe persone sono ben lontane dal conseguire, a causa di stili di vita troppo sedentari, spesso indotti da necessità lavorative. Che si tratti di 10 o 15mila passi, è del tutto evidente comunque che la cosa migliore da fare è cercare di ritagliarsi degli spazi nel corso della giornata da dedicare a lunghe e proficue passeggiate. Nel corso delle quali un ausilio prezioso può rivelarsi il contapassi. Il contapassi: strumento utile o semplice gadget? Ormai è una consuetudine vedere… Leggi Tutto Continua a leggere